ZONE GEOPATOGENE

 

Home
LA GEOBIOLOGIA
ZONE GEOPATOGENE
ELETTROSMOG
RISCHI PER L'UOMO
IL GEOBIOLOGO
SOLUZIONI
CHI SONO
CONTATTI

LE ZONE GEOPATOGENE PIU' COMUNI SONO:


 

CORSI D'ACQUA

nella foto in alto e' raffigurato un corso d'acqua attraversa la camera da letto, come si può notare vi e' anche il reticolo di hartmann con i relativi nodi. L'acqua è molto benefica per certi aspetti, ma diventa dannosa "sotto i nostri letti". 

(nella foto, troviamo un letto situato sopra un incrocio tra una faglia geologica  un fiume sotterraneo e un nodo h., molto pericoloso per la nostra salute.)

 

Questi corsi a seconda della loro grandezza e vorticosita', creano una perturbazione del campo geotellurico di intensita' piu' o meno forte. Si formano, dal sottosuolo dei raggi ionizzanti, che si propagano verticalmente penetrando attraverso qualsiasi materiale sino a raggiungere la stratosfera, e interagendo con i raggi cosmici. Infatti le loro "proprieta' elettromagnetiche" provocano...una corrente di elettricità misurabile alla superficie del suolo. Questa corrente si instaurerebbe per la asimmetria delle cariche positive e negative delle molecole dell'acqua: le cariche negative si fissano , mentre le cariche positive continuano a scorrere liberamente. 

 


 

FAGLIE GEOLOGICHE

 

Nella foto e' raffigurato un esempio di faglia geologica, la rottura deriva dalla separazione o fenditura d'una massa rocciosa in due parti...lo spostamento puo' verificarsi orizzontalmente dando luogo a crepacci, o verticalmente creando delle fessure.......da queste fratture puo' fuoriuscire il gas radon o la radioattivita'. più pesante dell’aria, incolore, inodore, chimicamente inerte, praticamente impercettibile senza adeguati sistemi di rilevamento. Proviene prevalentemente da terreni con un elevato contenuto di Uranio/Radio quali tufi, pozzolane, alcuni graniti e rocce di origine vulcanica.  il Radon è un gas e, in quanto tale, può infiltrarsi attraverso fessure e crepe, attraversare materiali porosi, dissolversi nell’acqua e penetrare così negli edifici anche attraverso le condutture idriche.
Una volta accumulatosi, il Radon può essere respirato e continuare la serie radioattiva all’interno dell’organismo, con grande danno alla salute >>, aumentando il rischio di sviluppare neoplasie polmonari. Studi epidemiologici diffusi dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e dall’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC) hanno, infatti, ormai scientificamente stabilito la cancerogenicità di questo gas.

 

                                                          

 


 

NODO HARTMAN

Questa rete, che ricopre tutto il pianeta, fu scoperta per caso dal dr. Ernst Hartmann, quando riscontrò un netto miglioramento nelle condizioni di una paziente, dopo che il suo letto venne spostato di alcuni decimetri. A questa sua scoperta seguirono molti studi da cui nacque la conoscenza di un'insieme di fasce elettromagnetiche, verticali (allineate con l'asse Nord-Sud) ed orizzontali, a cui venne dato il nome di Rete di Hartmann. Queste fasce, larghe circa 20-30 cm, coprono tutta la superficie della terra, creando tanti rettangoli larghi 2 metri e mezzo ed alti 2 metri (Centro Europa). La grandezza del reticolo può variare (1.80 x 2.30 - 2.50 x 3.20)-

I muri invisibili del  reticolo hartamann hanno poli positivi e negativi, quando si incrociano muri positivi e negativi il NODO di Hartamann e' meno potente, pertanto meno nocive per l'uomo, mentre se l'incrocio e' dato da due muri positivi o due muri negativi,  vi sara' un NODO di Hartmann molto nocivo per la salute.

 

 

 

(culla nei pressi di un nodo hartmann, molto pericoloso per la salute del bambino)

 

Quando i nodi di Hartmann coincidono con zone di emissione di onde telluriche provenienti dal sottosuolo la radiazione delle medesime, che avviene verticalmente, ne risulta alquanto rinforzata. Ecco un esempio della foto qui sotto.

 

 

 

 

 

 

 

Se questa radiazione passa in un punto dove una persona soggiorna a lungo (letto, sedia di lavoro, poltrona di riposo, ecc.), ne influenza il ritmo vibratorio delle cellule, causandogli uno squilibrio più o meno grave, pregiudizievole comunque per la sua salute. Anche la sua vitalità ed il comportamento, ne vengono interessati. Se una persona dovesse permanere in uno di questi punti per parecchio tempo e, per sua disgrazia, nel sottosuolo, vi fosse un corso d'acqua o altre anomalie, potrebbero sussistere i motivi affinché si ammali seriamente.

 

 

 

Vediamo alcune immagini di incroci tra Nodo H e corso d'acqua. 

 

 

 

 


 

  RETE CURRY

 

Esiste un'altra rete di natura elettrica e di struttura cubica, scoperta dal dott. Manfred Curry, che si posiziona diagonalmente rispetto a quella di Hartmann. Le fasce si propagano da nord nord-ovest a sud sud-est e da sud sud-ovest a nord nord-est, formando un angolo di circa 45° rispetto all'asse magnetico terrestre.

Questa struttura varia d'intensita' e frequenza in relazione al luogo, alla latitudine e longitudine, alle condizioni climatiche, alle intensita' delle radiazioni cosmo-telluriche e alle interferenze tecniche dei campi elettrici.
La larghezza delle fasce e' di circa 50 cm. ed e' soggetta a variazione nel corso del giorno e della notte.
La sovrapposizione di un nodo della rete di Hartmann con la rete di  Curry, crea una condizione particolarmente nociva.